Basilica di San Pietro | Rhome Guesthouse

Un tour fai-da-te di una giornata al Vaticano

E’ vasto circa mezzo chilometro quadrato, ma il Vaticano guarda in ogni angolo come una superpotenza religiosa. I suoi edifici sacri sono di dimensioni monumentali e le sue sale riccamente decorate ospitano alcune delle opere più famose al mondo.

Segui il nostro tour di una giornata per assicurarti di non perdere nessuna delle sue spettacolari attrazioni.

 

Basilica di San Pietro

Mattina ai Musei Vaticani

Inizia presto ai Musei Vaticani. Questo colossale complesso museale occupa il Palazzo Apostolico Vaticano di 5,5 ettari e contiene una delle più grandi collezioni d’arte del mondo, che culmina nella Cappella Sistina decorata da Michelangelo. Ci sono chilometri di gallerie da esplorare, con mummie egizie e bronzi etruschi, sculture classiche, arazzi cartografici e tele rinascimentali. Le Stanze di Raffaello ti faranno sobbalzare mentre ti fermi ad ammirare gli straordinari affreschi del maestro del Rinascimento.

 

Stanze di Raffaello

Quasi famosi per i capolavori dei musei sono le code per entrare. Prenota il tuo biglietto online su biglietteriamusei.vatican.va: costa 4 € in più, ma ridurrà i tempi di attesa.

Ammira il cielo nella Cappella Sistina

L’attrazione principale dei Musei Vaticani, la Cappella Sistina,  vanta due dei più grandi capolavori del mondo: gli affreschi del soffitto di Michelangelo (1508-1512) e il Giudizio Universale (1535-1541). Per la migliore vista sui dipinti del soffitto, che copre 800 metri quadrati e raffigura episodi dell’Antico Testamento, attraversa l’ingresso principale della cappella nella parete est (di fronte all’ingresso del visitatore).

 

Cappella Sistina

Pausa pranzo: pizza divina

Ci sono molti ristoranti vicino ai Musei Vaticani, ma la maggior parte sono vere e proprie trappole turistiche, troppo cari. Per un buon pezzo di pizza al taglio, vai da Pizzarium, a pochi passi a ovest del Vaticano. In alternativa, dirigiti a nord-est verso Romeo, dove puoi fare un pranzo semplice con una fetta di pizza, oppure puoi spingerti su un pranzo a base di piatti moderni alla moda presso la parte chic del ristorante.

Senti l’abbraccio di Piazza San Pietro
Rinvigoriti dopo il pranzo e pronti ad andare, passeggiamo fino a Piazza San Pietro. Il grande spazio focale del Vaticano, questa piazza a forma di buco della serratura è racchiusa da due vasti colonnati, progettati dal maestro barocco Gian Lorenzo Bernini per rappresentare “le braccia materne della chiesa”. Avrai probabilmente un po ‘di tempo per ammirare le file di colonne doriche mentre fai la fila per i controlli di sicurezza della Basilica di San Pietro.

 

Piazza San Pietro

La piazza è gremita la domenica mattina mentre la folla si raduna per il papa per l’Angelus del mezzogiorno. Allo stesso modo, la folla si forma mercoledì mattina quando il papa incontra i fedeli, sia nella piazza o nella vicina Aula Paolo VI. Per assistere come pubblico in Aula è necessario ottenere biglietti gratuiti – vedi vatican.va per i dettagli.

Arte santificata nella Basilica di San Pietro

Entrare per la prima volta nella Basilica di San Pietro è un’esperienza indimenticabile. Le dimensioni e l’opulenza degli interni cavernosi lungo 187 m sono mozzafiato e ovunque guardi il tuo sguardo cade su un altro capolavoro inestimabile. Una delle opere più celebri della basilica è la Pietà di Michelangelo, una commovente scultura della Madonna che culla il figlio perduto vicino all’ingresso principale.

 

Pietà di Michelangelo

Un’altra scultura molto amata è una statua di San Pietro il cui piede destro è stato consumato dal tocco di milioni di pellegrini. Nelle vicinanze, l’imponente baldacchino di Bernini sorge a 29 metri sopra l’altare papale principale.

Sotto la basilica principale, accessibile da una porta nel molo di Sant’Andrea, si trovano le Grotte Vaticane, dove si possono vedere diverse tombe e colonne papali della basilica originale del IV secolo.

Tenete a mente che i rigorosi codici di abbigliamento sono obbligatori per l’ingresso nella basilica, quindi niente pantaloncini, minigonne o spalle scoperte.

Salire sulla cupola di San Pietro per una vista mozzafiato

Conserva un ultimo sussulto per il più grande traguardo architettonico di Michelangelo: la cupola, raggiunta da una porta laterale a destra dell’ingresso principale della basilica, una scricchiolante corsa in ascensore e una salita di 320 gradini su una stretta scala a chiocciola. Lasciati trasportare dai panorami sconvolgenti dei tetti di Roma inondati di luce oro rosa.

 

Cupola di San Pietro

Rifletti su un drink tranquillo

Recupera dal sovraccarico sensoriale del Vaticano con un meritato drink. Nel suggestivo quartiere di Borgo, appena fuori da Via di Porta Angelica (la strada tra Piazza del Risorgimento e Piazza San Pietro), Makasar è un rifugio tranquillo, che offre tè e una selezione di vini italiani. In alternativa, vai al Passaguai, un accogliente wine bar nel seminterrato che serve vini regionali, birre artigianali e piatti di formaggi e salumi adatti ad un cardinale.

 

Ponte Sant’Angelo

Infine, puoi andare lungo Ponte Sant’Angelo, un ponte pedonale adornato con angeli del Bernini vicino al rinomato Castel Sant’Angelo, per ammirare il tramonto.

Come Arrivare

Comments